Dal 2018 collaboriamo con l’Università di Pisa per la creazione di un metodo scientifico di valutazione degli impatti economici del welfare aziendale per le Piccole e medie imprese perché fermamente convinti da sempre  che le azioni di welfare aziendale siano una leva strategica per lo sviluppo aziendale. Avere delle evidenze numeriche che attestino il grande valore di questi investimenti è l’obiettivo finale di questo progetto 

“Trattare gli individui da adulti. Trattarli come partner; trattarli con dignità, trattarli con rispetto. Trattare loro, e non gli investimenti di capitale o l’automazione, come fonte primaria degli incrementi di produttività. Questa è la lezione fondamentale uscita dalla nostra ricerca sulle aziende di successo, se si vuole la produttività e i guadagni economici che ne derivano, occorre che i lavoratori siano visti come la vostra risorsa più importante”   Alla Ricerca dell’eccellenza Waterman P.

Il progetto KWI – Key welfare Indicator è iniziato nel 2018 grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Pisa e alla grande energia della Professoressa Giovanna Mariani che fin da subito ha creduto nel percorso.   Si è trattato di un progetto sperimentale che portava attenzione alla valorizzazione di fattori difficili da valutare. 

La prima tesi nel 2019

Andrea Leo Mamone è stato il primo studente che si è cimentato con il progetto ed è riuscito, partendo dalla metodologia del Social Return on Investment (SROI), a creare una prima metodologia di misurazione.  La sua tesi è stata supportata da alcune aziende – Express Agency srl – Kayser Italia srl – Pierburg Pump Technology Italy S.p.A.- che hanno condiviso la loro esperienza permettendo la creazione del primo indicatore. 

Grazie a questa ricerca Andrea è riuscito ad ottenere un ottimo voto di laurea: 110 e lode! 

Un ringraziamento lo rivolgiamo alle due professoresse del Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Pisa che hanno creduto in questo percorso: la Professoressa Mariacristina Bonti e la Professoressa Giovanna Mariani – relatrici della tesi di laurea.

La seconda tesi nel 2022

Baldassarre Gerardi è il secondo studente del progetto. Partendo dalla tesi di Andrea Mamone ha continuato la ricerca supportato dalla Professoressa Mariani e da alcune aziende – Logistica & Distribuzione srl – Fondazione Policlinico Gemelli di Roma – Forgreen Spa SB- che hanno condiviso con lui informazioni e metodologie di analisi. La seconda tesi di laurea ha approfondito la costruzione di una valutazione economico finanziaria più complessa. L’indagine ha coinvolto i dati di bilancio delle società e le loro politiche attive di welfare. Un lavoro di analisi e dettaglio molto interessante. Molto importante  è  stata la collaborazione con la Fondazione Policlinico Gemelli di Roma che ha condiviso con noi la metodologia di valutazione del ROI degli investimenti in welfare fatti dal 2017 al 2021- metodologia sviluppata dalla società di consulenza Granchi e Partner –

 

Siamo una società di consulenza aziendale specializzata nel welfare aziendale. Crediamo fermamente che il benessere organizzativo sia la vera leva di crescita per il futuro.

Contatti